• +393406297317
  • segreteria@sindacatosigis.it

Il Sigis scrive al Governo

Il Sigis scrive al Governo

Gentile dottor Pierro,

nelle more delle decisioni del governo, potrebbe spiegarmi cosa significa, relativamente al nostro settore, che (la faccio breve)  le piscine e le palestre resteranno chiuse, fatto salvi i “livelli minimi di assistenza”? E cosa significa, per lei, attività di base?

Io credo che, prima di tutto, sia necessario acquisire le terminologia adatta ai vari percorsi motori o di assistenza motoria, avendo bene in mente che, la maggior parte, o la totalità degli impianti sportivi offrono livelli eccellenti di assistenza nel caso di patologie che pretendono terapie motorie e che operano, con quote e abbonamenti minimi, nel settore dell’attività motoria “guidata” per tutti. Ovviamente rimarcando che abbiamo eseguito alla lettera le prescrizioni protocollari, pronti ad intervenire ulteriormente secondo i desiderata del Ministero e del Governo (la buona pratica è certificata dalle centinaia di ispezioni NAS e ASL che non hanno trovato motivi per contestarla)

Forse c’è chi ancora crede che lo sport sia il campionato di calcio di serie A o le attività federali di competizione ad alto livello

Mi scusi, ma è un argomento che va affrontato, proprio adesso che questo paese rischia di trovarsi senza più alcun supporto nel settore, con le categorie fragili (anziani, malati, disabili) senza più alcuna speranza di venir aiutati dalla pratica “terapeutica” motoria

Confido in un suo intervento presso le Autorità decisionali

Buona giornata

Maurizio Castagna

Segr. SIGIS

REDAZIONE

scrivi il tuo messaggio