• +393406297317
  • segreteria@sindacatosigis.it

Newsletter del 12 maggio

Newsletter del 12 maggio

ROMA, 12 MAGGIO 2020 –Il Sigis è lieto di comunicare che sono state recepite tutte le proposte più importanti portate avanti in questi giorni dal comunicato e che saranno ufficializzati nel prossimo DPCM. In particolar modo 5 dei punti riguardanti le problematiche portate avanti dal sindacato in queste settimane di lavoro dovrebbero trovare attuazione e nello specifico:

1) blocco degli affitti da corrispondere ai proprietari da parte dei gestori degli impianti sportivi;
2) possibilità di proporre agli utenti voucher a rimborso delle prestazioni non erogate durante la chiusura per il coronavirus da spendere entro un anno dalla riapertura degli impianti;
3) Possibilità di una proroga delle locazioni in essere per permettere ai gestori di rientrare delle perdite accusate durante il periodo di blocco;
4) proroga di tutti i contratti di gestione in essere e non soltanto di quelli con scadenza entro il 2023.
5) in caso di cessione consensuale eliminazione delle clausole ostative alla partecipazione, da parte del gestore, a nuove gare d’appalto.

RACCOLTA IDEE Nei prossimi giorni intanto il sindacato aprirà sul sito www.sindacatosigis.it una sezione dedicata alla raccolta di idee inerenti alle prossime aperture estive degli impianti e alla vendita di servizi all’interno degli stessi. A titolo esemplificativo servizi quali:

1 Nuoto libero (per i centri con piscina)
2 Centri estivi
3 Aperture serali
4 Fitness in acqua e a secco con l’ausilio di macchine cardio
5 Corpo libero
6 Possibilità di allargamento orari attuali (in modo da permettere al pubblico un’affluenza verticale dovendo limitare gli accessi)

COMUNI Come sindacato ci preme sottolineare inoltre che la reazione dei Comuni, in molti casi proprietari degli impianti gestiti dai nostri aderenti, sia stata sorda rispetto alle richieste e che gli stessi stiano operando come in regime antecedente al problema coronavirus. Questo aspetto è stato notato principalmente nei comuni dei centri più importanti, mentre i comuni di paesi di media e piccola dimensione si sono rivelati molto più comprensivi rispetto alla situazione.

CONVENZIONI SIGIS Il sindacato informa inoltre che saranno inoltrati a breve i listini dedicati ai soci da parte di due aziende di settore che operano nel materiale di uso comune per gli impianti natatori e per sottoporre dipendenti e collaboratori a test sierologici certificati e obbligatori prima della ripresa delle attività.

PROTOCOLLO IGIENICO SANITARIO il Sigis e i suoi aderenti restano in attesa della promulgazione, da parte della autorità competenti, del protocollo igienico-sanitario utile a regolamentare la corretta riapertura degli impianti sportivi.

REDAZIONE

scrivi il tuo messaggio